Ricerca in Sovritalia
Chi è online
 31 visitatori online

Carabinieri

Arma dei Carabinieri - Db_news
Servizio RSS - Db_news offerto da www.carabinieri.it

www.carabinieri.it
  • CORONAVIRUS: CARABINIERI RITIRANO E CONSEGNANO PENSIONE A ANZIANA TRIESTINA
    Trieste, 8 apr. (Adnkronos) - A Trieste oggi c'è già stato un primo esempio dell'utilità sociale dell'accordo siglato tra Poste Italiane e Arma dei Carabinieri per favorire le persone anziane ultra 75enni che non sono titolari di conto corrente o libretto postale e non hanno la possibilità di recarsi all'ufficio postale per ritirare la pensione. Un'anziana signora di via Flavia, saputo di questa possibilità dalle tv e dai media locali, ha chiamato i carabinieri delle Stazione di Borgo San Sergio per essere aiutata nel ritiro della pensione. I militari dell'Arma si sono immediatamente prodigati per soddisfare tale necessità, recandosi a casa della signora per ricevere la delega per quella sola operazione, andare poi all'ufficio postale di competenza, ritirare e portarle il denaro. "E' - spiegano al Comando Provinciale Carabinieri di Trieste - un servizio per il cittadino che ci rende particolarmente orgogliosi, tanto più per il momento difficile e per la fascia della popolazione a cui è rivolto". (Teg/Adnkronos)

  • Coronavirus: carabinieri consegnano cibo e farmaci nel Cosentino
    (AGI) - Cosenza, 8 apr. - L'Arma dei Carabinieri consegna generi di prima necessita' a San Demetrio Corone, centro del Cosentino, dove i militari della locale stazione, a supporto dell Croce Rossa Italiana, hanno messo a disposizione uomini e mezzi per provvedere alla consegna di generi alimentari e farmaci salvavita a beneficio della popolazione piu' anziana ed impossibilitata a muoversi. Ieri i militari hanno consegnato viveri a tre famiglie che ne avevano fatto richiesta, raggiungendo anche localita' impervie e periferiche dove la consegna a domicilio non sarebbe potuta arrivare. I beneficiari, naturalmente, un po' sorpresi, hanno accolto i carabinieri con enorme gratitudine. (AGI) Adv

  • Coronavirus: anziani, la pensione la ritirano i carabinieri
    (ANSA) - BOLZANO, 08 APR - Poste Italiane e l'Arma dei carabinieri hanno sottoscritto una convenzione grazie alla quale tutti i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli uffici postali, che riscuotono normalmente la pensione in contanti, possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i carabinieri. Il servizio non potrà essere reso a coloro che abbiano già delegato altri soggetti alla riscossione, abbiano un libretto o un conto postale o che vivano con familiari o comunque questi siano dimoranti nelle vicinanze della loro abitazione. L'iniziativa, che rientra fra le misure attuate per contenere il contagio da coronavirus, permette anche di tutelare i soggetti beneficiari dalla commissione di reati a loro danno, quali, truffe, rapine e scippi. In base alla convenzione i carabinieri si recheranno presso gli sportelli degli uffici postali per riscuotere le indennità pensionistiche per poi consegnarle al domicilio dei beneficiari che ne abbiano fatto richiesta a Poste Italiane rilasciando un'apposita delega scritta. I pensionati potranno contattare il numero verde 800 55 66 70 messo a disposizione da Poste o chiamare la più vicina stazione dei carabinieri per richiedere maggiori informazioni. (ANSA).

  • Spaccio con mascherine e contatti social,arresti all'Aquila
    (ANSA) - L'AQUILA, 8 APR - Spacciavano cocaina muniti di mascherine all'Aquila, nelle frazioni di Preturo, Coppito e Pianola, gestendo gli appuntamenti con i clienti, anche loro in mascherina, via social network: 5 persone - 4 albanesi e un macedone, tutti domiciliati nel capoluogo abruzzese - sono finite in carcere, una donna aquilana è stata sottoposta all'obbligo di dimora e di presentazione alla P.G., nell'ambito dell'operazione denominata "Pasqua in Bianco", condotta in due fasi, ieri pomeriggio e stamani, dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia dell'Aquila; le misure cautelari sono state emesse dal Tribunale dell'Aquila a firma del Gip Guendalina Buccella, indagini coordinate dal pm Stefano Gallo. L'indagine ha avuto inizio a novembre 2019. Durante le perquisizioni domiciliari sono stati trovati 50 grammi di cocaina in dosi pronte per lo spaccio, mezzo chilogrammo di hashish, due bilancini di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e oltre 2mila euro in contanti. Uno degli arrestati, cittadino macedone, è stato colto in flagranza: dopo aver documentato alcune cessioni di cocaina, i militari nella perquisizione personale hanno scoperto 17 grammi di cocaina e 720 euro. Secondo i militari, l'attività di spaccio non si è fermata nonostante le misure di contenimento e controllo messe in atto per l'emergenza Covid19, che, peraltro, vedono poche persone per strada e molti controlli.(ANSA).

  • Coronavirus: carabinieri reggiani ritirano pensioni anziani
    (ANSA) - REGGIO EMILIA, 08 APR - In virtù dell'accordo nazionale tra Arma dei Carabinieri e Poste Italiane, anche il comando provinciale di Reggio Emilia si sta attrezzando per ritirare e consegnare le pensioni agli anziani in difficoltà in questo momento di emergenza sanitaria. Un'iniziativa dedicata a coloro che possono percepirla solo in contanti negli uffici postali perché sprovvisti di libretto o carte. Ed è massima la cura dei dettagli per evitare che malintenzionati possano sfruttare questa situazione. A tal proposito il colonnello Cristiano Desideri ha lanciato il monito: "Questo servizio si attiva solo chiamando i carabinieri o le Poste a uno specifico numero verde. Nessuno di noi contatterà direttamente i cittadini. I documenti per le deleghe saranno compilati con dovizia di particolari e le persone potranno chiedere ai militari di esibire il tesserino di riconoscimento". Infine, per aiutare a distinguere i carabinieri veri dai possibili truffatori, il Comando reggiano ha diffuso una fotografia in cui si mostrano le divise con le quali verrà effettuato il servizio pensioni: saranno utilizzate quella classica nera o la tuta blu scura da strada, mentre non sono ammessi abiti in borghese o pettorine. (ANSA).