Referenti
Ricerca in Sovritalia
Chi è online
 43 visitatori online

Carabinieri

Arma dei Carabinieri - Db_news
Servizio RSS - Db_news offerto da www.carabinieri.it

www.carabinieri.it
  • AREZZO: UCCIDE QUATTRO CANI CON LA PISTOLA DA MACELLAIO, DENUNCIATO
    Arezzo, 26 mag. - (AdnKronos) - I militari della stazione carabinieri forestale di Loro Ciuffenna (Arezzo) hanno denunciato all'autorità giudiziaria un uomo, residente a Montevarchi, per avere ucciso 4 cani, le cui carcasse sono state rinvenute sul monte Pratomagno dal personale dell'Unione dei Comuni del Pratomagno. L'uomo è stato denunciato anche per la detenzione di 14 cani in locali non idonei ed in condizioni incompatibili con la loro natura, nonché per il possesso di munizioni non denunciate all'autorità di pubblica sicurezza. Le indagini sono state avviate dai forestali a seguito del ritrovamento in località La Trappola di 4 carcasse di cani, gettate nella scarpata sottostante una strada. Gli animali, tutti provvisti di microchip di identificazione, sono stati trovati in stato di decomposizione: sono stati uccisi con una pistola con punta di ferro, come quelle che si usano nei macelli. Le carcasse sono state trasportate all'Istituto Zooprofilattico di Arezzo per gli esami autoptici dove, dalla lettura del microchip, è emerso che il proprietario degli animali morti era un uomo residente a Montevarchi. (segue) (Red-Xio/AdnKronos)

  • PALERMO: SPACCIO DI DROGA ALLO SPERONE, SEQUESTRATI 10 CHILI DI HASHISH
    Palermo, 26 mag. (AdnKronos) - Sei persone arrestate e dieci chili di hashish sequestrato. E' il risultato di un'azione antidroga messa a segno dai carabinieri di Palermo nel quartiere dello Sperone. I militari hanno fatto irruzione in un appartamento nel quale hanno trovato 100 panetti di hashish da 100 grammi ciascuno e somme di denaro, ragionevolmente destinate all'acquisto dello stupefacente, per oltre 16mila euro. In manette sono finiti D.A., 22 anni, G.A., 35 anni, N.C., 31 anni, A.M., 30 anni, A.R., 27 anni, e un minorenne. I carabinieri hanno sequestrato anche numerosi telefoni cellulari sequestrati, anche con doppia scheda sim, verosimilmente utilizzati per mantenere i contatti tra gli arrestati. (Man/AdnKronos)

  • Allevamento abusivo cavalli denutriti sequestrato nel Napoletano
    (AGI) - Napoli, 26 mag. - Un allevamento abusivo di cavalli, con animali malati e denutriti, e' stato scoperto e sequestrato dai carabinieri a Striano, nel Napoletano. I militari dell'Arma, insieme a personale del dipartimento veterinario dell'Asl Na/3 Sud, hanno verificato che l'allevamento era stato messo in piedi senza alcuna autorizzazione amministrativa o sanitaria da un 51enne in un terreno di sua proprieta'. La struttura, di circa 110 metri quadrati, e' composta da 6 box dove l'uomo teneva 13 cavalli di diverse razze che versavano in pessime condizioni igieniche e di salute. Di tutti gli animali e' stata riscontrata la mancanza dei documenti che attestassero la loro provenienza e ben 9 erano anche privi del microchip. Il 51enne e' stato denunciato per maltrattamenti di animali, abusivismo edilizio e cambio di destinazione d'uso. (AGI) Lil

  • FIRENZE: ARRESTATI DUE PARCHEGGIATORI ABUSIVI CON L'ACCUSA DI TENTATA ESTORSIONE
    Firenze, 26 mag. - (AdnKronos) - Arrestati due parcheggiatori abusivi con l'accusa di tentata estorsione in concorso: si tratta di un napoletano di 55 anni e di un palermitano di 51 anni, già noti per i loro trascorsi. Ieri sera, verso le 21, un residente della zona di piazza del Cestello, mentre stava cercando con l'auto regolare parcheggio all'interno dell'area, ha notato la presenza di due parcheggiatori abusivi. Al primo passaggio effettuato, il conducente è stato invitato a parcheggiare da uno dei due, mentre l'altro ha aperto la catena che delimita le pertinenze della chiesa. Il conducente ha però ignorato l'invito proseguendo la marcia. Al secondo passaggio effettuato, i due gli hanno riproposto di lasciare l'auto all'interno dell'area da loro 'controllata', ma lui ha proseguito la marcia e ha contattato i carabinieri per segnalare la presenza dei parcheggiatori abusivi. I miliari dell'Arma giunti sul posto hanno immediatamente individuato i due parcheggiatori abusivi che intanto erano intenti a contrattare con una giovane che aveva lasciato la vettura nella loro 'area di controllo'. Sentita in merito, la donna ha riferito che per lasciare l'auto e trovarla integra era stata invitata a lasciare una mancia ai due. A quel punto i carabinieri sono intervenuti fermandoli e arrestandoli. (Red-Xio/AdnKronos)

  • FIRENZE: ARRESTATO LADRO ESPERTO NELLA CLONAZIONE DEI BANCOMAT (2)
    (AdnKronos) - A quel punto i carabinieri, dopo aver accertato grazie alle telecamere di sorveglianza che un uomo, poi identificato in un 35enne bulgaro aveva piazzato l'apparato ieri mattina alle 9.30, si sono appostati e hanno atteso con pazienza il ritorno dell'uomo per coglierlo con le mani nel sacco. Alle ore 18.30 il bulgaro si è avvicinato allo sportello e ha incominciato ad armeggiare con degli attrezzi per smontare l' attrezzatura, non avvedendosi però dell'intervento dei militari che lo hanno bloccato, arrestandolo in flagranza. Al bulgaro sono contestati i reati di accesso abusivo a sistema telematico e detenzione abusiva di codici di accesso a sistemi telematici e di intercettazione, impedimento o interruzione illecita di comunicazioni telematiche e installazione di apparecchiature atte ad intercettare comunicazioni telematiche. (segue) (Red-Xio/AdnKronos)